PIEVE DI SANTA MARIA ASSUNTA 

Si fa risalire la fondazione della chiesa all'epoca longobarda, la sua storia si intreccia con quella del contado e del vicino castello fatto costruire nel XI sec. dagli Attonidi.
La tradizione locale vuole che la chiesa sia stata costruita con le pietre dell'antico tempio di Venere che si collocava sul Monte Venera.
A partire dal 1356, Pianzo appare negli atti della curia reggiana come dipendente direttamente dal Vescovo e non legata a nessuna Pieve.
Nel XV secolo chiesa e borgo di Pianzo vengono distrutti dal Marchese Nicolò III d'Este per rappresaglia all'uccisione del suo vicario.
Nel secolo XVI scoppia una lite per l'appartenenza della chiesa che porta al compromesso che vede Pianzo "alternis anni" legata ora alla Pieve di Bazzano ora a quella di Castelnuovo Monti.
Nel 1620 la vicenda si conclude con la decisione della sua totale appartenenza a Reggio Emilia.
Dal 1811 la chiesa di Pianzo è parte del vicariato di Paullo. Attualmente Pianzo fa parte dell'Unità Pastorale "Terre del Perdono".

(Fonte: http://www.appenninoreggiano.it)